Tag Archives foreducazione

I ragazzi felici di Summerhill (tratto da Summerhill)

Di A.S.Neil, 1971, Harold Hart   Cos’è Summerhill? Letteralmente è la collina del sole, un nome evocativo che riprende una delle prime sedi di questa scuola particolare. Neil la fonda nel 1921, prima in Austria, poi la trasferisce in Inghilterra. Il libro che ti propongo è tratto da una raccolta degli scritti del fondatore della […]

Continua a leggere

Autostima nei bambini

L’autostima è stato uno dei primi temi a cui mi sono interessato e mi sono presto reso conto dell’importanza che essa ricopre per ognuno di noi. Spesso essa viene confusa con il giudizio degli altri, con la nostra capacità di adeguarci al contesto e alle scelte che altri hanno fatto. Il più grande nemico dell’autostima […]

Continua a leggere

Insegnare la libertà

Cosa vorresti per i tuoi figli in futuro? Certamente risponderesti che ti auguri possano studiare e trovare un buon lavoro, magari sposarsi o incontrare comunque la persona giusta e costruirsi una famiglia, avere il denaro per mantenerla e vivere sereni, ottenere il successo, perché no, l’approvazione e la stima delle persone e vivere una vita […]

Continua a leggere

Il diritto al benessere nei Paesi ricchi. Bambini e adolescenti ai margini.

Spesso siamo portati a pensare alla disuguaglianza e alla povertà – in particolare ai loro riflessi sulla salute – come a un insieme di condizioni lontane dalla nostra vita quotidiana. O quali caratteristiche di minoranze della popolazione, che immaginiamo abbastanza lontane da noi. Eppure la realtà sembra fornirci, con una frequenza in graduale aumento, esempi concreti del loro peso e del loro coesistere accanto a quello che consideriamo oggi il benessere per i nostri piccoli e giovani in crescita.
La Report Card 9 dell’Unicef “Bambini e adolescenti ai margini”, analizzando con intensa scientificità le disuguaglianze nel benessere dei bambini in ventiquattro Paesi tra i più ricchi del mondo, ci aiuta a rispondere a una domanda importante.
Quanto i Paesi ricchi permettono ai loro bambini più svantaggiati di rimanere indietro?

Continua a leggere